La nostra speranza è Gesù

di Giocosa - 21 aprile 2019

È questo l’augurio di Pasqua dei ragazzi della Parrocchia di S.Anna a Capuana.

Tutti prima o poi, ci troviamo, inevitabilmente, ad attraversare il buio: un periodo della nostra vita nel quale sembra che manchi la luce perché tutto è contro di noi.

Per i nostri ragazzi questo buio si chiama bullismo. Un buio che ha tante sfumature, talvolta è violenza fisica, più spesso è violenza verbale, ma non per questo fa meno male.

Sono quelle parole pungenti, quelle offese gratuite, che ti feriscono, ti fanno star male dentro. C’è chi trova gusto a ridere di te e trova negli altri complici beffardi o anche spettatori impassibili, che per paura di diventare a loro volta vittime, nulla fanno per impedire che tu sia deriso.

Quanta solitudine in questo buio! Quanta tristezza per il non sentirsi amati! Quanta sfiducia nella vita e in noi stessi!

Insieme, però, è possibile ritrovare la voglia di sorridere. Insieme possiamo trovare una via d’uscita, per non restare ripiegati sul nostro dolore, sulle nostre paure.

È l’esperienza che stiamo vivendo in Parrocchia: ritrovarci insieme per condividere le nostre storie, le nostre sofferenze. La condivisione ci aiuta a comprendere che non siamo soli, ma ci sono altri che hanno vissuto esperienze simili alle nostre.

Condividere ci aiuta ad alzare lo sguardo e a scoprire attorno a noi volti di amici, che comprendono il nostro dolore e ci aiutano ad avere occhi nuovi per guardare oltre e scoprire in noi stessi energie nuove, per costruire il domani con coraggio e fiducia.

Insieme camminiamo per ritrovare la speranza. Quel raggio di luce che illumina il buio è questo non essere più soli, è questo ritrovarsi a camminare insieme, non più arrabbiati e lamentosi, ma fiduciosi che nessuna notte è senza fine.

La nostra speranza è Gesù, che ha sconfitto la notte più grande di tutte, la morte.

Gesù è Risorto! È vivo e vivente in mezzo a noi e ci dona la forza di trasformare le nostre notti in aurore di resurrezione.

In Gesù Risorto possiamo continuare a sperare che il bene ha sempre l’ultima parola sul male. Il Risorto ci tiene uniti e ci dona la forza di guardare avanti, oltre quel buio che soffoca la nostra gioia.

È questo l’invito che ci fanno i nostri ragazzi: in qualunque notte ci troviamo, alziamo lo sguardo, il Risorto è con noi e ci dona una speranza nuova. E questa speranza è l’amore di Dio che, con tenerezza, ci avvolge e non ci abbandona mai!

La nostra speranza è Gesù ultima modifica: 2019-04-21T01:29:52+00:00 da Giocosa

Renderò grazie al Signore con tutto il cuore,
annuncerò tutte le sue meraviglie

Se le riflessioni e gli interventi presenti in questo articolo suscitano in te il ricordo di un episodio della tua vita del quale rendere grazie al Signore per le meraviglie che ha operato, lascia qui il tuo racconto.

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Attenzione! In questo sito non sono consentiti commenti né l'inserimento di link relativi ad altre pagine ma solo racconti della propria esperienza di vita.