Alla scuola dello Spirito

di Don Roberto - 27 Maggio 2015
Alla scuola dello Spirito

Pentecoste: cinquantesimo giorno dalla Pasqua. Gesù manda a noi lo Spirito Santo quasi a dirci: Adesso davvero tocca a voi!

Tocca a voi che avete ricevuto la Cresima! Tocca a voi che per la prima volta avete ricevuto Gesù nel vostro cuore, nel giorno della Prima Comunione. Adesso tocca a ciascuno di noi, che un giorno abbiamo provato le stesse emozioni di questi ragazzi, nel sentirci amati in modo tutto particolare da Gesù.

Non lasciamo passare invano questo momento favorevole per ciascuno di noi e per le nostre famiglie. Siamo arrivati solo ad una tappa del nostro percorso. C’è ancora tanta strada davanti.

S. Paolo ci invita a lasciarci guidare dallo Spirito. Sì! Lasciamoci condurre dallo Spirito Santo che ci porta i suoi doni. Lasciamoci prendere per mano, senza paura, sicuri che lo Spirito ci vuole bene e ci porta su strade buone e sicure.

Lasciamoci guidare come un bambino si lascia guidare dalla mamma perché si fida di lei. Lo Spirito Santo è disposto a darci la mano, a noi che siamo come dei bambini vacillanti. È sempre pronto a guidarci, a sostenerci, ad incoraggiarci perché non usciamo di strada, perché non cadiamo per terra.

Iniziamo un nuovo cammino! Come è iniziato un cammino nuovo per gli Apostoli che, nel giorno di Pentecoste, hanno ricevuto lo Spirito Santo. I doni dello Spirito hanno cambiato il cuore di quelle persone, che prima erano indifferenti ed ostili tra di loro, poi d’improvviso è rinata la volontà di collaborare e di dialogare, è rinata la fiducia reciproca che sembrava persa per sempre.

Questo è successo il giorno di Pentecoste, questo può succedere anche a ciascuno di noi e alla nostra Comunità, perché sempre la Chiesa si rinnova grazie alla presenza dello Spirito Santo. Se il nostro cuore si apre e accoglie lo Spirito di Gesù, diventiamo capaci di cambiare e di cambiare anche le relazioni tra di noi, perché lo Spirito ci aiuta a vedere ciò che di bello e buono c’è negli altri. Allora diffonderemo dovunque il buon profumo dello Spirito.

Lasciamoci vincere dalla forza dell’amore di Dio! Liberiamo il nostro cuore alla gioia vera, che nasce dall’incontro con Gesù e con i fratelli. Siamo solo all’inizio. Gesù ha ancora molte cose da dirci e noi abbiamo ancora tante cose da imparare!

Andiamo alla scuola dello Spirito per imparare a liberare il cuore alla felicità. La nostra vita è come una pagina bianca in fondo ad un libro, che indica che il libro non è ancora finito. Siamo noi a doverla scrivere.

La nostra vita, ogni giorno, è una pagina bianca da scrivere: riempiamola con le gioie e le bellezze che Dio ci dona. Con la testimonianza delle meraviglie che lo Spirito compie, ogni giorno, nella nostra vita continueremo a scrivere quel libro chiamato Vangelo.

Alla scuola dello Spirito ultima modifica: 2015-05-27T19:12:17+02:00 da Don Roberto

Renderò grazie al Signore con tutto il cuore,
annuncerò tutte le sue meraviglie

Se le riflessioni e gli interventi presenti in questo articolo suscitano in te il ricordo di un episodio della tua vita del quale rendere grazie al Signore per le meraviglie che ha operato, lascia qui il tuo racconto.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attenzione! In questo sito non sono consentiti commenti né l'inserimento di link relativi ad altre pagine ma solo racconti della propria esperienza di vita.