Le parole dell’ascolto

di Giocosa - 15 Gennaio 2014
Le parole dell’ascolto

La scorsa settimana ci siamo ritrovati insieme con i bambini e abbiamo provato ad ascoltarci.

A turno abbiamo raccontato una “buona notizia”, una novità positiva, una cosa bella avvenuta durante le festività natalizie o anche prima.

Sembrava facile ascoltare i racconti degli altri, ma poi, quando abbiamo provato a ricordare cosa gli altri ci avevano raccontato, abbiamo compreso quanto è difficile ascoltare veramente un’altra persona.

Allora ci siamo chiesti cos’è necessario per un buon ascolto e insieme abbiamo cercato quali sono le “parole dell’ascolto”.

Ecco il risultato… ma una lettera è rimasta inutilizzata… proviamo a completare il lavoro… magari trovando anche altre parole con le lettere che abbiamo già utilizzato…

Ascolto-parole

Le parole dell’ascolto ultima modifica: 2014-01-15T14:27:47+01:00 da Giocosa

Testimonianze

  1. ANNA

    Per la lettera L aggiungerei… la parola LAVORARE.
    Si è bello lavorare tutti insieme tipo il mercoledì al catechismo… Tutti insieme seduti attorno ad un tavolo c’è chi disegna, chi colora, chi parla della propria esperienza: ognuno a modo suo fa un intervento…
    Ecco cosa significa lavorare…

  2. Bruna

    CoLlaborare, perché con l’aiuto di tutto il gruppo é più semplice prestare attenzione e ascoltare le parole degli altri.

  3. Roberto

    Desidero anch’io suggerire delle parole con le lettere del verbo ascoltare.

    Un primo gruppo di parole indicano il come ascoltare: accoglienza/apertura, spirito, cuore, orecchio.

    Poi la parola liberazione/libertà che è un risultato dell’ascoltare.

    Quindi altre parole con le quali l’ascolto diviene un camminare insieme: tacere, amicizia/amore, rispetto, esempio.

    Così di seguito: Accoglienza, Spirito, Cuore, Orecchio, Liberazione, Tacere, Amicizia, Rispetto, Esempio.

Renderò grazie al Signore con tutto il cuore,
annuncerò tutte le sue meraviglie

Se le riflessioni e gli interventi presenti in questo articolo suscitano in te il ricordo di un episodio della tua vita del quale rendere grazie al Signore per le meraviglie che ha operato, lascia qui il tuo racconto.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attenzione! In questo sito non sono consentiti commenti né l'inserimento di link relativi ad altre pagine ma solo racconti della propria esperienza di vita.