Arrendiamoci al Suo amore

di Don Roberto - 7 Maggio 2016
Arrendiamoci al Suo amore

“Se uno mi ama osserverà la mia Parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui.” (Gv 14,23)

Cosa vuol dire amare Dio? Osservare i suoi comandamenti? Osservare le leggi della Chiesa? Troppo spesso si è pensato che, per amare Dio, sia sufficiente osservare i suoi Comandamenti.

Ma può l’amore esprimersi soltanto nel rispetto di un comando?

Possiamo osservare i Comandamenti solo per paura del castigo di Dio. Ci può essere chi li osserva perché pensa sia il prezzo da pagare per poter ottenere da Dio qualcosa in cambio: “se mi comporto in un certo modo, Dio mi darà quello che gli chiedo”. Ci può essere, poi, chi lo fa soltanto per essere ammirato e apparire la persona migliore di tutti, che si può permettere il lusso di disprezzare gli altri perché meno bravi di lui.

Capite bene che in tutti questi casi non si può parlare di amore, perché non c’è amore se c’è paura, interesse o amor proprio. Ma allora quando Gesù dice: “Se uno mi ama…” cosa vuol dire? Non ci chiede sicuramente di amare Dio come Lui ci ama, perché se così fosse noi saremmo come Dio e invece siamo solo povere creature.

Solo Dio ci ama, perché Dio è amore e vuole donarci quest’amore, in un modo totale, gratuito e per sempre. Amarlo, allora, vuol dire accogliere il suo amore: aprire, spalancare il nostro cuore e lasciarci amare da Lui.

L’amore di Dio non si merita. Non siamo in grado di meritarci il suo amore, possiamo solo accoglierlo perché è gratuito, è un dono che Dio ci fa. È un dono sovrabbondante che porta con sé anche il perdono.

Spesso cadiamo, invece, nell’errore di pensare che Dio ci perdona soltanto se ci pentiamo. Ma la misericordia è il nome di Dio come lo è l’amore.

Dio è misericordioso e ci perdona gratuitamente. Ci previene, perdonandoci ancor prima che glielo chiediamo e così, quando andiamo a chiedere il suo perdono, ci accorgiamo che Lui ci ha già perdonato.

Il perdono di Dio, infatti, non è che lo meritiamo perché siamo stati buoni, ma è un dono gratuito di Gesù a ciascuno di noi, è un sovrappiù di amore di Dio verso di noi.

Dio ci vuole amare, ci vuole perdonare: arrendiamoci al Suo amore.

Arrendiamoci al Suo amore ultima modifica: 2016-05-07T22:43:09+02:00 da Don Roberto

Renderò grazie al Signore con tutto il cuore,
annuncerò tutte le sue meraviglie

Se le riflessioni e gli interventi presenti in questo articolo suscitano in te il ricordo di un episodio della tua vita del quale rendere grazie al Signore per le meraviglie che ha operato, lascia qui il tuo racconto.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attenzione! In questo sito non sono consentiti commenti né l'inserimento di link relativi ad altre pagine ma solo racconti della propria esperienza di vita.