Tag: parabole

Uno sguardo, un sorriso… Piccoli semi che, senza fare rumore, fanno crescere in noi l’amore… piccoli gesti che trasformano le nostre vite in accoglienza.

Grazie al catechismo a distanza, posso confrontarmi con mio figlio e mi rendo conto di quanto la visione di certe tematiche sia diversa agli occhi dei bimbi

Chiusi nelle nostre sicurezze, non ci rendiamo conto che per essere cristiani dobbiamo avere lo sguardo di Dio, uno sguardo d’amore che non esclude nessuno.

Impariamo ad essere persone che sanno riconoscere nell’altro la vera ricchezza: un fratello con il quale condividere i doni che il Signore ci ha fatto.

Il Signore è sempre pronto al perdono: questa Sua misericordia senza limiti dilati il nostro cuore e ci renda capaci di diventare misericordiosi come Lui.

Con al parabola del fico, il Signore Gesù ci vuole aiutare a comprendere quanto desideri che le nostre vite portino frutti abbondanti perciò ha cura di noi.

Nella nostra vita, talvolta il Signore ci strappa dalle nostre sicurezze e comodità per trapiantarci da un’altra parte e darci una nuova possibilità di vita

Gesù ci invita a rimanere in Lui e per spiegarci quanto sia importante restare uniti a Lui, per portare frutti buoni, usa il paragone della vite e i tralci.

Gesù ha fiducia di noi e ce lo dice raccontandoci la Parabola dei talenti. Come il protagonista della parabola Gesù consegna a tutti noi una ricchezza immensa